Fisiopatologia dell’esercizio

Il Laboratorio di Fisiopatologia dell’Esercizio “Rodolfo Margaria” svolge la sua attivita nell’ambito della fisiologia dell’esercizio. E’ dotato di strumentazione che permette lo studio accurato, in modo non invasivo, delle risposte cardiocircolatorie, respiratorie e metaboliche all’esercizio sottomassimale e massimale. Il laboratorio è inoltre dotato di apparecchi per la determinazione della concentrazione di acido lattico in micro campioni di sangue. Dispone inoltre di uno strumento che, applicando principi di fisica classica, sottrae ossigeno all’aria ambiente ed è quindi in grado di generare miscele ipossiche che simulano altitudini variabili tra 1,000 e 5,000 m slm.

I test possono essere condotti sul cicloergometro, sul treadmill, su ergometri specifici per gli arti superiori e sul leg-kick ergometro. Gli studi vengono condotti su atleti, soggetti sani sedentari e pazienti affetti da svariate patologie. In genere vengono valutati gli effetti di interventi quali allenamento-riabilitazione, immobilità, esposizione all’ipossia, modificazioni della dieta, ma viene anche caratterizzata individualmente la prestazione funzionale del soggetto da un punto di vista energetico-metabolico e delle risposte cardiorespiratorie.

TEMATICHE DI RICERCA

Il nostro laboratorio ha una grande esperienza nello studio delle risposte all’esercizio in ambienti straordinari. In particolare vengono studiati: 1) gli effetti dell’esposizione all’ipossia (reale o simulata, in condizione acuta o cronica) in soggetti Caucasici o nativi dell’alta quota; 2) gli effetti della microgravità (utilizzando il modello sperimentale del “bed rest”) sul metabolismo ossidativo del muscolo scheletrico.
Attraverso metodiche non-invasive viene studiata la (in)tolleranza allo sforzo in pazienti affetti da patologie cardiache e neurologiche. Viene inoltre valutato l’effetto di interventi nutrizionali, farmacologici e riabilitativi.

STAFF

Marzorati Mauro

Ricercatore